DIDATTICA A DISTANZA, PER CONTINUARE A SENTIRSI COMUNITÀ – aggiornato

Print Friendly, PDF & Email

San Pietro in Casale, 25 febbraio 2020

Ai tutti i docenti, alunni e genitori 

 

OGGETTO: DIDATTICA A DISTANZA, PER CONTINUARE A SENTIRSI COMUNITÀ 

 

Stiamo vivendo un momento difficile e delicato: le scuole sono chiuse, non sappiamo con certezza fino a quando.

I nostri alunni sono a casa, probabilmente isolati, privi delle quotidiane attività didattiche che di solito organizzano e scandiscono le loro giornate, in balia di un “martellamento mediatico” che faranno fatica ad interpretare.

 

Questa situazione ci interpella come educatori: come insegnanti e come genitori ci chiediamo quali azioni possiamo mettere in campo per raggiungere i nostri ragazzi e aiutarli a vivere in modo “sensato” l’apprendimento a distanza, ma soprattutto a vivere questi giorni di emergenza sentendosi comunque “una comunità che cresce e apprende, specie nelle difficoltà”.

 

Guardando quello che nel nostro Istituto abbiamo fatto in questi anni, penso che in realtà  abbiamo già a disposizione tanti strumenti che sappiamo utilizzare e che oggi possono servirci per rinsaldare i legami e continuare a imparare, anche se a distanza.

1. In primo luogo penso agli strumenti di G Suite for education: possiamo infatti tramite Google Drive condividere testi, immagini, file audio e video; in particolare raccomando l’utilizzo di Google Classroom che crea una vera e propria classe virtuale.

clicca sull’immagine per l’accesso diretto

2. In secondo luogo penso al Registro elettronico Fram, che ci consente di corrispondere fra docenti e genitori e mandare comunicazioni in tempo reale.

clicca sull’immagine per l’accesso diretto

 

3. Abbiamo predisposto inoltre per gli insegnanti che avessero bisogno d’aiuto per ricevere un supporto interno da parte dei colleghi a disposizione uno specifico indirizzo di helpdesk per la didattica a distanza oltre che ad una nuova sezione specifica del nostro sito

clicca sull’immagine per l’accesso diretto

 

A tutti i genitori chiediamo di affiancare e supportare i loro figli nella consultazione e nell’utilizzo degli strumenti per la “didattica a distanza”.

 

IL DIRIGENTE SCOLASTICO

Elena Accorsi